• Dal 2018 al 2020 è stato realizzato il progetto Scuole Sicure 2.0. Per il contrasto al bullismo e cyberbullismo. Lo studio è stato avviato attraverso un’indagine campionaria rivolta agli studenti del territorio del Municipio XI di Roma con l'obiettivo di rilevare il grado di conoscenza dei giovani intervistati circa il fenomeno nonché la presenza di comportamenti violenti tra pari all’interno delle mura scolastiche, individuando la tipologia di tali atti, la loro persistenza nel tempo e gravità. A tutti gli Istituti Scolastici è stato somministrato un questionario anonimo, sia in formato cartaceo che digitale - attraverso la piattaforma online “moduli” di Google. L’indagine ha avuto carattere sperimentale, con l’obiettivo di poterla replicare ed estendere in futuro su tutto il territorio di competenza del Comune di Roma Capitale.

 

  • Nel 2018 è stata realizzata la ricerca I “G2” E LA SCUOLA. Uno studio sociologico negli Istituti Professionali di Roma, sul tema dell’immigrazione in Italia, con particolare attenzione alla presenza delle seconde generazioni di immigrati negli Istituti professionali romani. La ricerca ha realizzato una analisi di dati secondari sul fenomeno migratorio in Italia, con riferimento all’integrazione scolastica degli studenti con origine straniera, focalizzando in una seconda fase l’attenzione sul contesto della Regione Lazio e di Roma Capitale. Pertanto, sulla base dei principali documenti e dati statistici disponibili sul tema rilasciati da fonti istituzionali, così come da enti specializzati si è proceduto ad una ricostruzione del quadro demografico presente nel territorio regionale e, in particolare e della presenza degli studenti G2 nel sistema di istruzione italiano. In tale cornice si inserisce lo studio sociologico condotto su 15 Istituti professionali di Roma. Grazie ai dati rilasciati dalla banca data di ciascuno degli Istituti scolastici esaminati, è stato possibile ricostruire l’universo degli studenti con origine straniera in questa tipologia di Istituti. Senza alcuna pretesa di generalizzazione, sono emersi spunti interessanti circa i percorsi formativi di tali studenti e le criticità che essi incontrano. 

 

  • Nel 2016 è stata realizzata la ricerca "VALORI, ATTEGGIAMENTI E ASPETTATIVE DEI GIOVANI ITALIANI E STRANIERI. Indagine in due Istituti Alberghieri di Roma". Lo studio ha permesso di approfondire, mediante la tecnica del focus group, le abitudini di vita dei giovani intervistati e le aspettative che essi nutrono nei confronti del futuro, sia a livello professionale sia dal punto di vista personale. La ricerca, condotta presso l’I.P.S.E.O.A Gioberti e l’“I.P.S.E.O.A Tor Carbone” è stata realizzata con il sostegno della Tavola Valdese nell’ambito del progetto “Scuola, Pace e Dialogo Interculturale per le seconde generazioni di immigrati (G2), l’educazione alla pace negli Istituti professionali e il Premio di studio “Tullio Vinay”.

 

  • Nel 2015 è stata realizzata la ricerca “Genere & stereotipi di genere. Uno studio di caso sulle giovani generazioni”. Lo studio ha analizzato il livello di conoscenza e percezione del fenomeno della violenza contro le donne indagando sugli stereotipi e pregiudizi di genere che permeano la cultura degli studenti di due istituti di istruzione Superiore del Comune di Roma: L’IIS Cine tv Roberto Rossellini e il Liceo Statale Maria Montessori.Il progetto è stato realizzato con il contributo della Tavola Valdese.

 

  • Nel 2015, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche, della Sapienza Università di Roma è stata realizzata una Giuria dei Cittadini nel quartiere Tor Sapienza (Roma). La Giuria è stata rivolta a un gruppo di cittadini che è stato chiamato ad esprimere delle raccomandazioni sul tema dell’inclusione degli immigrati nelle città. La discussione è stata supportata da esperti, scelti in modo da coprire tutti gli orientamenti, pro e contro, sul tema. I cittadini, rappresentativi della popolazione residente nel territorio di riferimento dal punto di vista sia socio-demografico sia delle opinioni sul tema oggetto della deliberazione, hanno dibattuto sul tema della convivenza all’interno dei quartieri tra autoctoni e stranieri, con l’obiettivo di offrire indicazioni su quali siano i fattori che facilitano tale processo e determinano vantaggi per la comunità locale. La Giuria dei cittadini è stata realizzata nell’ambito del Progetto di Rilevante Interesse Nazionale - PRIN, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca - MIUR "La Politica Estera Italiana di fronte alle nuove sfide del sistema internazionale: attori, istituzioni e politiche".

 

  • Nel 2014 è stata realizzata la ricerca “I conflitti a scuola. Uno studio di caso tra gli adolescenti a Roma”. Lo studio è stato orientato a conoscere le diverse espressioni delle conflittualità che si determinano nel contesto scolastico e le strategie per affrontarle messe in atto dagli adolescenti. A questo scopo è stata condotta  una rilevazione su questionario rivolta a 610 studenti romani di età compresa tra gli 11 e i 19 anni. La ricerca è stata realizzata nell’ambito del progetto “Conoscere i conflitti per scegliere la pace”, promosso dalla Regione Lazio e dal Municipio XI Arvalia Portuense.

 

  • Nel 2013 è stata realizzata la ricerca “La Polizia di Stato tra sicurezza pubblica e sicurezza urbana: il ruolo dei funzionari”. Lo studio, è stato orientato a conoscere il ruolo dei funzionari della Polizia di Stato nella produzione di un bene tanto complesso quanto essenziale quale è la sicurezza. La ricerca sul campo è stata realizzata nel corso del 2012, in quattro realtà metropolitane - Milano, Roma, Napoli, Palermo - dove un elevato tasso di criminalità coesiste con la diffusione dell’inciviltà urbana e dove a una capillare presenza sul territori delle istituzioni di polizia a competenza nazionale fanno riscontro impegnative responsabilità affidate alle amministrazioni comunali e alla polizia locale nel governo del tessuto urbano. La ricerca è stata promossa dall’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia (ANFP).

 

  • Nel 2013, in collaborazione con Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, è stata realizzata la ricerca “Percezione della sicurezza e diffusione della criminalità organizzata nella Provincia di Latina”. Lo studio è stato orientato ad analizzare la percezione della sicurezza e le rappresentazioni del fenomeno mafioso presso gli studenti al fine di indagare quanto incida una corretta informazione sulla fiducia sistemica e l'impegno concreto per la collettività da parte dei giovani La ricerca è stata effettuata  presso l’Istituto di Istruzione San Benedetto di Latina ed è stata promossa dalla Fondazione BNC – Banca Nazionale delle Comunicazioni. 

 

  • Nel 2012 è stata realizzata la ricerca “Gestire i conflitti a scuola”.  Lo studio è stato orientato a conoscere le diverse espressioni delle conflittualità che si determinano nel contesto scolastico e le strategie per affrontarle messe in atto dagli adolescenti. A questo scopo è stata condotta  una rilevazione su questionario rivolta agli studenti dell’Istituto Leon Battista Alberti di Rimini e dell’Istituto Einaudi di Novafeltria (RN). La ricerca è stata realizzata nell’ambito del progetto “La gestione non violenta dei conflitti a scuola”, vincitore del Concorso Centoscuole indetto dalla Fondazione Sanpaolo.

 

  • Nel 2010 in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi Roma Tre, è stata realizzata la ricerca La percezione di sicurezza nel XVII Municipio di Roma: il punto di vista dei cittadini che ha analizzato la specificità del territorio amministrato dal Municipio XVII in tema di percezione della sicurezza. In particolare è stato  privilegiato il punto di vista della cittadinanza: le preoccupazioni e i bisogni che essa esprime, gli interventi che predilige in risposta alle sue necessità, le opinioni che manifesta nei confronti delle istituzioni preposte alla sicurezza e al decoro dei quartieri. La ricerca è stata realizzata nell’ambito del “Progetto integrato per la sicurezza urbana partecipata nel XVII Municipio del Comune di Roma” promosso dalla Regione Lazio.  

 

  • Nel 2009, in collaborazione con il Dipartimento Innovazione e Società DIeS della Sapienza Università di Roma  è stata realizzata la ricerca LE ISTITUZIONI IN ASCOLTO. Operatori di sanità e di polizia di fronte alla violenza alle donne.  Lo studio ha analizzato le modalità, i limiti e le potenzialità dell’azione delle Istituzioni sanitarie e di polizia nella tutela delle donne vittime di violenza. La ricerca è stata realizzata nell’ambito del Progetto di ricerca e formazione del personale dell’Amministrazione centrale e degli operatori socio sanitari territoriali che accolgono donne in difficoltà e/o vittime di violenza “Cassiopea”, promosso dal Ministero delle Pari Opportunità. e realizzato in collaborazione con il Telefono Rosa, l’INAIL, il Dipartimento Innovazione e Società – DieS della Sapienza Università di Roma, il Ministero delle Pari Opportunità.

 

  • Nel 2009, è stata realizzata la ricerca VOCI DAL SILENZIO. Il difficile percorso delle donne vittime di violenza e il loro rapporto con le Istituzioni. Lo studio, attraverso interviste in profondità  rivolte a 50 donne della Regione Lazio,  ha analizzato il grado di soddisfazione delle donne vittime di violenza nei confronti delle istituzioni preposte alla loro accoglienza. La ricerca è stata realizzata nell’ambito del progetto “Se un giorno qualcuna… Progetto di ricerca, intervento e formazione per gli operatori socio-sanitari territoriali che accolgono donne in difficoltà e/o vittime di violenza” promosso dalla Regione Lazio e realizzato in collaborazione con il Telefono Rosa e la Provincia di Frosinone.